Formazione personalizzata su larga scala? Ti presentiamo il Virtual Coach!

• 4 min read

Formazione personalizzata su larga scala con il Virtual Coach

Il digitale è diventato ormai parte integrante della nostra vita. Dai social media alle brochure di prodotto, fino a un semplice biglietto per un concerto, oggi tutto è in formato digitale. Per questo è sempre più importante analizzare e comprendere in che modo gli utenti sfruttano tali risorse.

Nell’era della cosiddetta “Experience Economy”, la società si è allontanata da una mentalità puramente materiale, privilegiando invece la ricerca dell’esperienza. Non sorprende che a tenere le redini di questo nuovo modello economico sia proprio la generazione più estesa di lavoratori, ovvero i Millennials, che ora impongono alle aziende di adattarsi alle loro mutevoli aspettative, sia sul lavoro che nella sfera privata. E la formazione aziendale, ovviamente, non fa eccezione.

In passato il training era essenzialmente un catalogo di materiali formativi utilizzati una-tantum, progettati esclusivamente per il consumo e l’acquisizione di nuove conoscenze. Si trattava di un processo eccessivamente formalizzato, in cui l’impatto non aveva importanza purché l’attività venisse completata.

Oggi questo approccio non è più efficace a causa della crescente enfasi posta sull’esperienza, nonché dei molteplici modi in cui la formazione nel flusso di lavoro influenza la conservazione delle conoscenze, lo sviluppo professionale e le performance.

In questo contesto si inserisce il personal trainer digitale, o “Virtual Coach”: uno strumento – all’interno di una piattaforma eLearning – progettato per ottimizzare l’esperienza degli utenti e migliorare le loro performance.

Il Virtual Coach offre una guida personalizzata su larga scala sfruttando la natura di “apprendimento continuo” dell’Intelligenza Artificiale. Mentre gli utenti interagiscono e progrediscono all’interno della piattaforma, il coach acquisisce informazioni sulle loro preferenze, suggerendo i percorsi formativi più adatti alle loro esigenze e stimolandoli a completare i corsi. Gli utenti possono porre domande, ricevere brevi estratti di contenuti rilevanti e avere un feedback sui progressi compiuti.

Scopriamo i punti di forza di un personal trainer digitale:

Un Virtual Coach è;

  • Reattivo, ma soprattutto proattivo
  • Orientato agli utenti
  • Trainer : permette agli utenti di migliorare
  • Goal-driven: azione a lungo termine

“I Personal Trainer digitali si basano sulle capacità dell’IA per fare ipotesi sulle nostre intenzioni. Ad esempio, sanno che le nostre richieste si riferiscono a X, Y e Z. Il concetto di mettere in relazione diverse informazioni diventerà molto più diffuso. Le persone vogliono risparmiare tempo e le organizzazioni che utilizzano i bot vogliono che questi non si limitino solamente a rispondere a domande prevedibili.”

Steve Goldberg, VP and Research Director, HCM at Ventana Research

Personal Trainer + eLearning

I “virtual coach” forniscono un valido supporto in termini di performance, mettendo a disposizione degli utenti un esperto digitalizzato e disponibile on-demand a cui rivolgersi per ottenere risposte immediate. Ma cosa succede se questa conversazione non viene promossa esclusivamente dagli utenti?

Il grande potenziale di Formazione e Sviluppo si realizza proprio quando gli strumenti basati su Intelligenza Artificiale diventano più di un ‘Virtual Coach’, ovvero attivandosi senza i suggerimenti degli utenti e offrendo risposte e suggerimenti in merito ai contenuti più utili e rilevanti.

Un trainer digitale potrebbe suggerire contenuti agli utenti in base ai loro progressi, o persino inviare loro una notifica per segnalare la disponibilità nuovi contenuti (in base alle loro specifiche esigenze formative o alle competenze che vorrebbero sviluppare). Questo facilita un’esperienza formativa personalizzata e individuale, che guiderà il loro percorso riducendo al contempo la necessità di intervento da parte degli amministratori.

L’obiettivo di un “personal trainer intelligente” è di aiutare gli utenti a migliorare nel tempo attraverso un percorso di formazione continua e interattiva. Si inizia con una conversazione naturale, direttamente all’interno della piattaforma eLearning, nel momento del bisogno.

Le soluzioni attualmente disponibili sul mercato

Di recente, Docebo ha lanciato sul mercato un nuovo Virtual Coach che funge da coach proattivo per ogni singolo utente della piattaforma eLearning. Gli utenti possono ricevere informazioni sui contenuti consigliati, monitorare i progressi formativi, porre domande relative ai contenuti in piattaforma, avere notifiche sugli asset di loro interesse o anche solo avviare una semplice conversazione. E attraverso l’interazione con gli utenti, il trainer digitale apprenderà dai feedback per evolvere e migliorare nel tempo il proprio sistema di coaching.

“Grazie all’evoluzione della tecnologia, un chatbot potrebbe dire:
“Questa è una domanda relativa alla formazione, posso approfondire la ricerca di contenuti rilevanti”. Oppure: “Questa è una domanda sui tuoi obiettivi di performance, lasciami partire da qui”. Penso che questa sarà la chiave, dal momento che le persone non vorranno avere sette diverse conversazioni con i chatbot.”

David Wentworth, Principal Analyst, Brandon Hall Group

Entra nel futuro della formazione aziendale

Mentre il settore eLearning continua ad evolversi rapidamente, il nostro obiettivo è di spingere sempre più in là le potenzialità della piattaforma Docebo, per aiutarti ad ottimizzare la tua strategia di formazione aziendale e le tue performance organizzative.

Il Virtual Coach è solo il primo passo verso la personalizzazione della learning experience e, più in generale, verso il futuro dell’eLearning.

Scarica il nostro nuovo report sui principali trend emergenti nel settore eLearning e inizia oggi stesso a pianificare la tua strategia di formazione per il 2020!