Implementazione di un LMS: Come evitare gli errori più comuni

• 3 min read
LMS implementazione

Scopri come ottenere l’approvazione della leadership IT per l’acquisto di un nuovo LMS

Vuoi sostituire la tua attuale piattaforma e-learning con un Learning Management System più moderno ed efficace? Innanzitutto, devi ottenere l’approvazione dell’executive team, rispondendo a una domanda fondamentale: cosa succede dopo l’acquisto di un nuovo LMS? Per implementare con efficienza una nuova piattaforma e-learning, è dunque essenziale individuare le risorse necessarie, stabilire precise tempistiche e individuare le figure aziendali da coinvolgere nel processo.

Ecco i tre errori più comuni da evitare durante l’implementazione di una nuova piattaforma e-learning.

LMS implementazione

Errore # 1: Non definire le aspettative

Uno degli errori più comuni durante l’implementazione di un nuovo LMS consiste nel non definire chiaramente le aspettative su tempistiche, obiettivi e responsabilità. Un eccessivo allungamento dei tempi, infatti, può pregiudicare il raggiungimento dei tuoi obiettivi. Inoltre, è importante ridurre o evitare i costi nascosti di implementazione, che potrebbero ripercuotersi sul tuo budget formativo.

Per evitare questi errori, assicurati di selezionare con attenzione i potenziali fornitori di LMS. Fai domande e, se necessario, utilizza un RFP (Request for Proposal), ovvero lo strumento più adeguato per raccogliere tutte le informazioni che ti guideranno alla scelta della piattaforma e-learning più adatta alle tue esigenze.

Errore # 2: Scope Creep

Come riportato su Techopedia, lo scope creep è “la tendenza a far slittare lo scopo a fronte di continue richieste di modifica di un progetto, con un impatto negativo su tempi e costi. Anche se il progetto è stato completato, lo scope creep può portare a risultati finali differenti rispetto a quanto previsto inizialmente.”

Lo scope creep può essere incredibilmente dannoso per l’intero processo di implementazione di un LMS. Brian Westfall, Senior Market Researcher per Software Advice, spiega come evitare lo scope creep: “Individuare i requisiti fondamentali per i casi d’uso prioritari e concentrarsi solo su queste esigenze nella prima fase di implementazione dell’LMS”.

Piuttosto che cercare di prevedere ogni eventualità, fissa gli obiettivi e i casi d’uso prioritari. Ricorda che l’implementazione di un LMS è un processo graduale, nel quale la tua strategia si evolve di pari passo con l’organizzazione. Per evitare lo scope creep, fai un passo alla volta e concentrati sui tuoi obiettivi attuali, affinché il processo di implementazione sia continuamente focalizzato e rispetti le tempistiche e il budget previsto.

Errore # 3: Lancio immediato

Il processo di implementazione di un LMS dovrebbe richiedere un massimo di 12 settimane. Nell’ultima fase dell’implementazione, lavora con il tuo provider per progettare un “soft launch”, fondamentale per sperimentare il nuovo LMS con un piccolo numero di beta user. In questa fase, è importante verificare che il roll-out della nuova piattaforma proceda senza ostacoli, come previsto in base al tuo caso d’uso.

Infine, assicurati che il provider offra supporto durante il processo di implementazione. È fondamentale che il rapporto tra la tua organizzazione e il provider selezionato diventi una solida partnership continua focalizzata sul business. Per supportare questo processo in modo efficiente, assicurati di definire chiaramente obiettivi e aspettative.

Scarica il nostro kit per la selezione del tuo LMS e prepara la tua azienda al processo di implementazione!