Micro-learning: perché è essenziale per la tua strategia L&D

Home / Non categorizzato @it / Micro-learning: perché è essenziale per la tua strategia L&D
microlearning

Scopri come rendere più efficace e coinvolgente la tua formazione online con il micro-learning

Le nuove tecnologie dell’informazione, oggi, ci consentono di sfruttare strumenti come blog, social media, podcast, infografiche… e l’elenco potrebbe continuare all’infinito! Si tratta certamente di risorse preziose, ma che talvolta possono rivelarsi una fonte di distrazione. Il micro-learning è la soluzione a questo problema: una formazione rapida e concentrata.

La formazione formale è importante, ma sappiamo che presenta anche un basso tasso di retention: il coinvolgimento iniziale svanisce rapidamente, al pari dell’attenzione degli utenti. Il micro-learning, invece, propone contenuti formativi brevi, concentrati e mirati, da applicare immediatamente nel contesto pratico. Un video da 5 minuti su Facebook o delle rapide slide su YouTube, ad esempio, sono molto più efficaci rispetto a un seminario da sei ore.

Progettare una solida strategia formativa, oggi, vuol dire affiancare social e informal learning a corsi in aula e training con istruttore. Il micro-learning rappresenta un efficace rinforzo per la formazione formale: piuttosto che rimpiazzarla del tutto, consente agli utenti un rapido accesso alle informazioni, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo essi ne abbiano bisogno, grazie a contenuti brevi e concentrati.

Microlearning

Il micro-learning sta acquistando sempre più importanza

Come evidenziato nel nostro report “Mercato e-learning: trend e previsioni 2017-2021”, il micro-learning ha ottenuto un ampio riscontro nel 2016, e questo approccio formativo è destinato ad espandersi ulteriormente nei prossimi anni. Un esempio illustre è quello della Google University, che applica la logica “micro” – o “bite-sized” – alla formazione dei propri dipendenti.

Google, infatti, gestisce un’università corporate “invisibile”, che eroga informazioni ai propri dipendenti nel momento del bisogno, in base al lavoro svolto. Invece di distribuire ai nuovi utenti un manuale di formazione, Google fornisce esercitazioni bite-sized prima che i dipendenti abbiano bisogno di nuove informazioni. Ad esempio, i manager ricevono formazione su come completare revisioni di performance, prima che ne abbiano effettivamente bisogno.

Questo esempio dimostra come il micro-learning non debba essere utilizzato solamente in specifiche situazioni. Piuttosto, un approccio bite-sized può essere sistematizzato, includendo all’interno di una strategia L&D pacchetti di micro-learning volti a soddisfare molteplici esigenze formative.

Vuoi saperne di più sul micro-learning e sui nuovi trend del settore e-learning? Scarica subito il report, una risorsa essenziale per affrontare le sfide e sfruttare le opportunità che ci riserverà il 2017.

Scarica il nostro report gratuito sui trend e-learning e scopri come rendere più efficace la tua strategia di formazione online!