Supportare la formazione alla velocità del business

• 5 min read
Come sfruttare le nuove tecnologie per valorizzare la formazione aziendale

Il futuro della formazione aziendale sarà influenzato da tre fattori chiave. 

Attualmente, oltre l’80% dei posti di lavoro che esisteranno nel 2030 non sono stati ancora inventati. Entro il 2020, il 60% della forza lavoro avrà meno di 40 anni. Inoltre, le nuove tecnologie, come l’Intelligenza Artificiale, consentiranno di aumentare la produttività del 40%. Ciò indica chiaramente la necessità di sviluppare nuove competenze in questi settori, consentendo ai lavoratori di svolgere efficacemente il proprio lavoro e fornendo loro tutte le conoscenze necessarie per adattarsi ai cambiamenti legati alla continua evoluzione di queste tecnologie. 

Tra questi tre fattori, ce n’è uno sul quale abbiamo un certo livello di controllo: l’uso della tecnologia. Affinché le attività di Formazione e Sviluppo continuino ad essere rilevanti ed efficaci nel tempo, occorre sviluppare nuovi approcci incentrati sul business e basati sulla tecnologia, che consentano ai lavoratori di ottenere migliori risultati. Questo blog esplora il crescente bisogno di tecnologie intelligenti per la formazione e illustra le soluzioni più efficaci che i professionisti del settore possono implementare.

“Ricchezza” e “Portata”

Vent’anni fa, Philip Evans e Thomas Wurster descrissero il trasferimento di informazioni come un “compromesso tra ricchezza e portata”.

Il loro libro rivoluzionario, Blown to Bits, definì la portata come il numero di persone che condividono determinate informazioni, mentre la ricchezza come un concetto più complesso che combina larghezza di banda, personalizzazione, interattività, affidabilità, sicurezza e valuta. Gli autori sostenevano che il trade-off tra ricchezza e portata (in generale, maggiore è la portata, minore è la ricchezza, e viceversa) non sarebbe stato più applicabile con l’introduzione di nuove tecnologie informatiche e di comunicazione. Oggi è possibile avere quantità crescenti di entrambi.

Il settore di Formazione e Sviluppo può sfruttare le nuove tecnologie emergenti e l’intelligenza delle macchine per generare valore di business. Le opportunità sono enormi. 

Oltre alle automazioni, la crescente potenza del machine learning, la realtà aumentata, l’Intelligenza Artificiale e altre nuove tecnologie permettono al settore di Formazione e Sviluppo di contribuire al miglioramento delle performance organizzative, supportando la formazione alla “velocità del business”.

L’impatto delle tecnologie formative

L’eLearning è stato uno dei primi approcci in grado di sfruttare la tecnologia per superare il gap tra ricchezza e portata.

La crescente frammentazione della formazione formale è diventata un’estensione dell’eLearning negli ultimi 20 anni. Anche se questo ha semplificato in parte l’accesso ai contenuti didattici, il problema fondamentale non viene affrontato: l’eLearning e il microlearning restano approcci formali. Lo stesso vale per i sistemi basati su video e per le soluzioni di formazione multimediale. 

Non c’è dubbio che, se usati correttamente, questi approcci siano in grado di aumentare l’impatto della formazione formale, ma non sfruttano appieno il potenziale della tecnologia per garantire solidi risultati di business. Per raggiungere questo obiettivo, il settore di Formazione e Sviluppo deve abbracciare pienamente sia la formazione informale che quella sul posto di lavoro.

L’impatto delle tecnologie formative

L’eLearning è stato uno dei primi approcci in grado di sfruttare la tecnologia per superare il gap tra ricchezza e portata.

La crescente frammentazione della formazione formale è diventata un’estensione dell’eLearning negli ultimi 20 anni. Anche se questo ha semplificato in parte l’accesso ai contenuti didattici, il problema fondamentale non viene affrontato: l’eLearning e il microlearning restano approcci formali. Lo stesso vale per i sistemi basati su video e per le soluzioni di formazione multimediale. 

Non c’è dubbio che, se usati correttamente, questi approcci siano in grado di aumentare l’impatto della formazione formale, ma non sfruttano appieno il potenziale della tecnologia per garantire solidi risultati di business. Per raggiungere questo obiettivo, il settore di Formazione e Sviluppo deve abbracciare pienamente sia la formazione informale che quella sul posto di lavoro.

Scopri di più sullo stato attuale della formazione online per le aziende in questo report. 

Diversi studi hanno dimostrato che la maggior parte dell’apprendimento avviene attraverso le interazioni con colleghi e manager, e attraverso le esperienze di lavoro e il problem-solving. Inoltre, secondo il modello 70:20:10, è importante che gli utenti siano esposti a una combinazione di formazione formale, social ed esperienziale.

Formalizzare la formazione informale 

Molti contenuti formativi si basano più sull’assorbimento che sull’interazione. Gli utenti leggono articoli o guardano ore di video realizzati da qualcun altro, quindi sono sottoposti a test che hanno il solo scopo di verificare quante informazioni trattengono effettivamente. Questo è il motivo per cui la formazione formale è considerata fin troppo generica, elementare e persino noiosa. 

Il social learning consente agli utenti di assumere un ruolo attivo nelle loro attività didattiche, 

sia creando che condividendo i propri contenuti, fornendo feedback, condividendo le conoscenze e alimentando un dialogo e un confronto a livello organizzativo.

Gli utenti possono ingaggiare gli esperti in materia dell’organizzazione per acquisire nuove conoscenze, il che aiuta a costruire un approccio secondo cui la formazione continua è parte della cultura organizzativa.  Inoltre, questo ruolo attivo consente agli utenti di creare contenuti formativi sempre più rilevanti, migliorando la conservazione delle conoscenze e la produttività. 

Come provider di soluzioni tecnologiche, il nostro obiettivo è di supportare sia gli utenti che gli amministratori con strumenti sempre più efficienti, innovativi e in grado di riflettere il modo in cui oggi avviene l’apprendimento. Uno dei principali problemi legati al social learning è “formalizzare l’informale”, in quanto la formazione social ed esperienziale è tanto più efficace quanto la nostra capacità di centralizzarla. 

Docebo Coach & Share offre agli utenti uno strumento per trasferire in modo fluido e informale le conoscenze e il feedback degli esperti interni, in modo da supportare il modo naturale di apprendere delle persone. Facilita anche la creazione di contenuti generati dagli utenti durante le attività quotidiane sul posto di lavoro. Una volta creati, i contenuti possono essere categorizzati, sottoposti a peer review e validati, il tutto mentre si costruisce una cultura che premia i top performer.

Come viene sfruttata la nostra tecnologia formativa

Vision Hospitality Group è un’azienda alberghiera con oltre mille dipendenti dislocati in diverse località degli Stati Uniti. L’azienda ha l’obiettivo di fornire una formazione efficace a una forza lavoro distribuita che comprende diversi ruoli, da front desk manager a contabilità, passando per addetti alla manutenzione e alle pulizie.

Per raggiungere questo obiettivo, è essenziale che le conoscenze vengano condivise tra una forza lavoro distribuita a livello geografico. 

Megan Brown, Director of Culture and Talent Development di Vision Hospitality Group, ha detto: “Ora la formazione avviene tra dipendenti, piuttosto che essere erogata dalla sede centrale. E questo la rende molto più personale. Sai fare il miglior letto o allestire la migliore colazione a buffet in tutto l’hotel? Mostralo ai tuoi colleghi! Docebo ci sta aiutando a diventare un’organizzazione con una solida cultura incentrata sulla formazione.”

Grazie a Docebo Coach & Share, il personale può utilizzare i propri dispositivi mobile per catturare video delle loro attività e condividerli sulla piattaforma eLearning.

“I nostri ospiti hanno una migliore esperienza, perché i nostri dipendenti sono formati in maniera ottimale,” spiega Megan. “Formare un dipendente affinché sia in grado di svolgere al meglio il proprio lavoro e di interagire in maniera ottimale con gli ospiti, infatti, incrementa i punteggi di soddisfazione dei clienti.”

“Grazie a Docebo, ora siamo in grado di sfruttare pienamente i punti di forza di una grande famiglia di collaboratori, per condividere il loro talento, imparare gli uni dagli altri e perseguire il nostro obiettivo: diventare la migliore organizzazione di hotel in America.”

Leggi la case study per saperne di più

Oggi la formazione non è più erogata secondo un approccio formale, ma avviene tra colleghi, nel flusso quotidiano di lavoro. Non solo è più personale, ma aiuta a promuovere un senso di comunità all’interno dell’azienda, specialmente con team che operano in più sedi. 

Scopri le potenzialità offerte da una tecnologia intelligente per la formazione.