Docebo Discovery Lab: L’importanza delle Metodologie Agili nello sviluppo del software

• 3 min read
Scopri come e perché Docebo adotta le Metodologie Agili nello sviluppo del software.

Scopri come e perché Docebo adotta le Metodologie Agili nello sviluppo del software.

Uno degli aspetti che stanno accompagnando la crescita esponenziale di Docebo è l’adozione delle Agile Methodologies nel processo di sviluppo del software.

Le Agile Methodologies nacquero nei primi anni ‘90 in risposta alla crescente complessità dei progetti software, che per avere successo richiedevano modelli di sviluppo più snelli, meno burocratici e più collaborativi rispetto a quelli in voga all’epoca. Ispirandosi al Lean Manufactoring e al Toyota Production System, i pionieri delle Agile Methodologies adottavano processi di lavoro all’epoca controintuitivi e spiazzanti. Il focus si spostava dal considerare lo sviluppo software un insieme di pratiche “heavyweight” puramente ingegneristiche e deterministiche (più adatte all’industria, dove si producono milioni di esemplari identici dello stesso prodotto), al considerarlo un set di pratiche “lightweight” prevalentemente sociali e quindi più adatte alla realizzazione di manufatti complessi e sempre diversi (come appunto il software): acquisivano quindi rilevanza la collaborazione delle persone, lo scambio efficace di informazioni, l’apprendimento e la propensione al cambiamento continuo.  

Il Manifesto for Agile Software Development

Nel 2001 questi pionieri misero a fattor comune le caratteristiche delle metodologie che avevano sperimentato negli anni precedenti, dando origine al Manifesto for Agile Software Development, un documento passato alla storia che racchiude nuovi principi dello sviluppo software.

Nella realizzazione di un software, che è prodotto complesso, creativo e originale, è importantissimo raccogliere feedback dagli utilizzatori finali in modo frequente, precoce durante le fasi di sviluppo. E questo allo scopo di correggere la rotta quando costa meno farlo, e offrire al cliente il maggior valore possibile. La raccolta del feedback, la sua analisi e la sua sintesi nel prodotto sono di fatto una implementazione del famoso Ciclo di Deming o PDCA, ovvero un ciclo di apprendimento rapido.

Il ciclo PDCA: Plan-Do-Check-Act

Le Agile Methodologies si concentrano molto sull’apprendimento, tanto che – pur restando le pratiche tecniche di software engineering fondamentali – l’attenzione come detto punta sugli aspetti sociali e psicologici dello sviluppo software, ossia l’interazione tra le persone che compongono i team di sviluppo e il dialogo tra i team di sviluppo e gli stakeholder esterni (altri ruoli aziendali, clienti, utenti finali).

Software development is a learning process, working code is a side effect” – Alberto Brandolini

Dagli errori si può solo imparare!

Lo sviluppo software, quando fatto bene, è sperimentazione continua, apprendimento continuo. Sbagliare è parte integrante del processo, a condizione che gli errori siano occasione di analisi e conseguentemente occasione di imparare. Le Agile Methodologies stressano su questo concetto in un modo che potremmo sintetizzare con: non è più “Sometimes you succeed, sometimes you fail”, bensì “Sometimes you succeed, sometimes you learn”.

Ma certamente, per supportare le persone e i team su questa strada, è fondamentale che le aziende ne abbraccino la filosofia, che evolvano una cultura “safe to-fail”, dove l’errore sia visto appunto come opportunità di apprendimento e miglioramento, e non come il demone da osteggiare e punire. Perché, ricordiamolo, le aziende che osteggiano l’errore, osteggiano anche la creatività e l’innovazione.

La migliore strategia di risk management

La paura di sbagliare e l’incapacità di apprendere dagli errori limitano le opportunità di business di moltissime aziende. Al contrario, in Docebo crediamo che la libertà di sperimentare ci consenta di scoprire (e sfruttare) le più moderne ed efficaci tecniche di sviluppo software.

Qual è il nostro modus operandi?

Gli strumenti di gestione degli errori (iterazioni brevi, retrospettive frequenti) sono un pezzo essenziale del puzzle. Queste strategie, in ultima analisi, supportano un approccio agile, veloce e dinamico, che ci permette di adattarci rapidamente, per sviluppare soluzioni sempre più efficaci.

Fail fast and cheap, fail often, fail in a way that doesn’t kill you” – Seth Godin

L’innovazione è il vero cuore pulsante di Docebo. La serie Docebo Discovery Lab esplora le nuove tecnologie (e soprattutto le persone!) che ci guideranno verso la prossima generazione di formazione aziendale.

Scopri come migliorare l’esperienza formativa dei tuoi utenti, automatizzando le attività di amministrazione, con una piattaforma eLearning basata su IA.